CICLONE TREKKING CERTALDO

CICLONE TREKKING CERTALDO
CICLONE TREKKING
dal: 06/10/2019 - al: 06/10/2019 | ITALIA | DOMENICA
Trekking fra scorci panoramici e suggestivi calanchi, fino ad arrivare al borgo medievale di Certaldo in occasione di Boccacesca

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

(minimo 20 persone)

€ 30

PROGRAMMA
Alle ore 09:45 ritrovo dei partecipanti al Parco di Canonica ed incontro con la guida ambientale. Escursione ad anello nella mattinata per ammirare le belle colline plioceniche intorno a Certaldo, tra scorci panoramici e suggestivi calanchi che scendono nei fondovalle. Un contrasto tra sabbie e argille che affascinano ogni visitatore. Dal Parco di Canonica il cammino prosegue con un dolce anello sali e scendi fino ad arrivare al borgo medievale di Certaldo, noto a tutti per aver dato i natali a Giovanni Boccaccio. Il borgo in questa giornata sarà particolarmente animato dalla manifestazione enogastronomica Boccaccesca che celebra la cucina e l’arte del buon vivere radunando chef e produttori agroalimentari che metteranno in vendita negli stand i sapori del territorio toscano. Questa sagra culinaria offre la possibilità di fare un tour fra i vari punti ristoro per assaggiare piatti sfiziosi, immancabile la regina di queste terre, la Cipolla di  Certaldo. Tempo libero per il pranzo nel borgo. Nel pomeriggio visita guidata del paese in cui si respira ancora atmosfera d’altri tempi. A differenza di molte località che si sono sviluppate intorno ad una piazza, Certaldo é cresciuto lungo la strada principale dove si affacciano la Chiesa e il Palazzo Pretorio, il monumento più importante, con la caratteristica facciata piena di stemmi. Accanto al palazzo interessante la chiesa di San Tommaso e Prospero. La visita si conclude con la Casa di Boccaccio, museo dedicato a diffondere la conoscenza sull'opera e la figura dell'illustre poeta autore del Decameron. L’edificio ricostruito in gran parte dopo la Seconda guerra mondiale, espone mobili, arredi e pannelli espositivi che documentano la vita e gli scritti del maestro, vi si trova un grande affresco del pittore Pietro Benvenuti (1826), alcuni rari esemplari di scarpe del XIV secolo ritrovate durante i restauri del secondo dopo guerra, ed una biblioteca specialistica con testi di critici italiani e stranieri e soprattutto traduzioni delle opere di Boccaccio. Al termine della visita recupero delle auto a piedi.


INFORMAZIONI TECNICHE
Lunghezza: 5 km, livello semplice, massimo dislivello 150m.
Obbligatorio: scarpe da trekking o con suola scolpita
Attrezzatura consigliata: cappello e crema solare, kit per la pioggia, zaino con acqua.

 

Richiedi informazioni