LE CAPPELLE MEDICEE E IL COMMESSO FIORENTINO

LE CAPPELLE MEDICEE E IL COMMESSO FIORENTINO
FIRENZE, LE CAPPELLE MEDICEE E IL COMMESSO FIORENTINO
dal: 02/02/2020 - al: 02/02/2020 | FIRENZE | DOMENICA MATTINA
Andiamo alla scoperta di un grande classico, il grandioso mausoleo della famiglia Medici. In più entreremo in contatto diretto con quegli artigiani che ancora oggi come nel 1500 lavorano le pietre dure per creare capolavori propio come quello della Cappella dei Principi

Quota di partecipazione (minimo 20 persone)

€ 18

PROGRAMMA
Alle ore 09:00 ritrovo all'ingresso del Museo delle Cappelle Medicee in Piazza di Madonna degli Aldobrandini n°6. Andiamo alla scoperta di un grande classico: il mausoleo della famiglia Medici all'interno del complesso monumentale di San Lorenzo. La Basilica di San Lorenzo fu ristrutturata completamente per volontà dei Medici che vollero trasformarla in una sontuosa chiesa di famiglia. Il Museo occupa parte del complesso e si compone di 3 sezioni: la cripta, la Cappella dei Principi e la Sagrestia di Michelangelo. Nella cripta vi sono tombe e tante lapidi dei membri illustri della famiglia e dei loro familiari. La Cappella dei Principi é un raro esempio di stile barocco a Firenze, la grande cupola e l'ambiente ottagonale, rivestito in commesso fiorentino, furono concepiti come uno scrigno prezioso per accogliere le sepolture dei granduchi con le relative statue in bronzo. L'ambiente più prestigioso rimane la Sacrestia Nuova di Michelangelo, voluta da Papa Clemente VII per dare degna sepoltura ai membri della sua famiglia, come Lorenzo il Magnifico. Capolavoro di Michelangelo come architetto e scultore che qui lascia meravigliose statue rinascimentali per le tombe dei Duchi Lorenzo e Giuliano, le Allegorie del Tempo meglio note come Tramonto e Alba, Notte e Giorno. Molte sono state le interpretazioni date a queste statue a causa della loro complessa storia e del loro elaborato simbolismo. Al termine della visita, trasferimento a piedi presso una bottega artigiana in via della Scala, dove oggi come nel 1500, si tagliano le pietre dure e le si accostano fino a comporre disegni così minuziosamente dettagliati da sembrare quadri. Si tratta di un particolare tipo di mosaico, una tecnica inventata a Firenze che ha dato origine all'Opificio delle Pietre Dure, il commesso fiorentino. Fine del tour intorno alle ore 11:30.

 

Richiedi informazioni